lunedì 29 ottobre 2012

Pensieri quà e là

Pare che anche quì in Calabria l'autunno ( e il freddo) sia arrivato. Le temperature si sono abbassate all'improvviso e le serate ispirano sempre più "coperta-film-cioccolatacalda!"
Sono iniziati i temporali con tanto di tuoni e lampi che li sento passare dentro schiena che mi fanno un pò paura ma, che nello stesso tempo mi affascinano.
Adoro l'autunno perchè le notti non sono più un incubo, non si soffre per il caldo torrido ma, anzi, ci si rannicchia tra le coperte contente del calduccio che ci pervade il corpo. Dopo il terremoto dell'altra sera però mettersi tra le coperte mi porta sempre a ripensare al letto che dondola, alle tapparelle che sbattono, al silenzio in casa e agli occhi sbarrati dal terrore . Noi non siamo scappati per le strade, niente urla, niente.. solo silenzio , quel silenzio di chi non sa bene cosa fare
E' stata una notte terribile quella, una notte che resterà impressa nelle menti di tutti, ma che si fa finta di aver già dimenticato. Si finge di non pensarci.. e di andare  avanti
.. normalemente, come sempre! 

4 commenti:

  1. Mi dispiace tantissimo per il terremoto..purtroppo in un attimo può accadere di tutto.. pensiamo di essere al sicuro e poi guarda cosa succcede...meglio non pensarci guarda..anche io adoro l'autunno! baci bella!

    RispondiElimina
  2. So come ci si sente, ci sono passata anche io. Coraggio!

    RispondiElimina
  3. Il terremoto è una delle cose peggiori che si possa provare, non sentirsi al sicuro neanche nel luogo che è il rifugio per definizione, la propria casa, è terribile! Un'esperienza già provata, capisco bene come ti senti! <3 un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Tu non mi puoi mettere l'immagine di questo micetto *_*
    E poi dirmi che hai sentito anche tu il terremoto =/
    Mi spiace tanto =(
    A loser like me

    RispondiElimina

La tua opinione è importante :)